News

Bike Sharing. Rinnovato il servizio nel Comune di Varese

14 aprile 2022

A Varese torna il servizio di mobilità sostenibile delle bici in condivisione. Servizio rinnovato con bici tradizionali e a pedalata assistita

Aumentato il numero di stazioni: 25 punti di prelievo dal centro all’università

Ventidue stazioni già attive, 100 biciclette di cui 30 a pedalata assistita. Riparte oggi, giovedì 14 aprile 2022, il servizio di Bike Sharing dopo il completo rinnovo della flotta e l’aumento delle postazioni da dove si potrà prendere la propria due ruote in sharing. Dalle stazioni al centro, e fino all’università, le possibilità di trovare una bici per spostarsi in città non è mai stato così facile. L’amministrazione ha infatti aumentato il numero di postazioni del bike sharing, realizzandone altre 12 per un totale di 25, numero che verrà raggiunto nei prossimi mesi con l’attivazione di altre 3 stazioni che si aggiungeranno alle 22 già attive da oggi.

Novità anche sul fronte delle agevolazioni: il Comune ha infatti applicato una serie di azioni volte alla diffusione di questo mezzo di trasporto. Ad esempio, l’abbonamento annuale al servizio sarà gratuito (con obbligo di prima ricarica di 5 euro) per i nuclei familiari, giovani fino a 27 anni, studenti e docenti universitari. Sono previste inoltre formule particolari per i lavoratori di aziende private e le pubbliche amministrazioni.

Ma la fase promozionale varrà per tutti i cittadini per i primi 4 mesi dall’attivazione del servizio: l’abbonamento annuale sarà gratuito con una semplice prima ricarica di 5 euro. Si pagherà dunque solo l’utilizzo effettivo della bici.

“Dopo l’arrivo dei monopattini – spiega l’assessore alla Mobilità Andrea Civati – si amplia ancora l’offerta per la mobilità sostenibile in città con l’avvio del bike sharing. Un servizio che oltre ad un generale restyling ed un importante ampliamento, vede l’arrivo delle biciclette a pedalata assistita nella flotta a disposizione dei cittadini e turisti. La bicicletta diventa sempre di più dunque una valida alternativa per spostarsi in città ad impatto zero”.

Il rilancio del servizio è stato finanziato dal Ministero dell’Ambiente (ora Ministero della Transizione Ecologica) nell’ambito del “Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro”. Il progetto ha visto anche la realizzazione di percorsi protetti davanti alla scuola, nuovi attraversamenti pedonali e marciapiedi.

In questa prima fase del servizio di Bike Sharing saranno ventidue le stazioni attive, ubicate in punti strategici e disposte per servire le zone più frequentate da chi vive la città, non solo in centro. Altre stazioni sono in cantiere e andranno a completare il progetto arrivando a 25 punti di prelievo e deposito biciclette.

La rinnovata flotta consiste in 100 nuove biciclette, sia muscolari, robuste e facilissime da utilizzare, che a pedalata assistita, per i percorsi più lunghi o che prevedono delle salite.

I mezzi sono disponibili tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24, per rispondere a tutte le esigenze di mobilità: studenti, pendolari, professionisti e utilizzatori occasionali avranno sempre una bicicletta a disposizione per i loro spostamenti urbani.

Saranno disponibili abbonamenti annuali, per chi pedala con frequenza, ma anche occasionali, per tutti gli altri. Per gli annuali è prevista una fascia gratuita di mezz’ora per ogni noleggio, per incentivare la condivisione dei mezzi; il dettaglio delle tariffe è disponibile su www.bicincitta.com nella pagina dedicata a Varese. Si potrà accedere al servizio acquistando un abbonamento online su www.bicincitta.com e sull’app BicinCittà.

“Siamo molto soddisfatti di aver restituito a Varese un bike sharing moderno, vivace e più capillare del precedente – dichiara Gianluca Pin, direttore commerciale di Bicincitta Italia – E’ stata una sfida impegnativa ma siamo sicuri che i cittadini apprezzeranno, le tematiche della sostenibilità e del green sono oggi sempre più sentite. Pedalare in città è qualcosa che tutti possiamo fare per contribuire al bene comune”.

 

Le stazioni di bike sharing esistenti e rinnovate:

  • Stazione Fnm (piazzale Trento),
  • Piazza Repubblica,
  • Bizzozero (piazzale Bulferetti),
  • Ospedale di Circolo (viale Borri 57),
  • Campus Universitario (via Monte Generoso 71),
  • Casbeno (piazza Libertà),
  • Sede Regione Lombardia (viale Belforte 22),
  • Biblioteca Comunale (via Sacco),
  • Stazione Fnm Casbeno (via Daverio),
  • Tribunale (Largo dei Bersaglieri),
  • Palazzetto dello Sport (via Manin),
  • Piazza Giovine Italia (angolo via Rossini),
  • Stazione FF.SS. (piazza Trieste, temporaneamente rimossa per il cantiere Stazioni).

Le nuove stazioni realizzate

  • Polo Scolastico (via Monterosa),
  • Parcheggio Villa Recalcati (via Zucchi),
  • Masso Sacro (via Morselli),
  • Masnago – Villa Baragiola (via Caracciolo/Via Assietta),
  • Palaghiaccio (via Appiani),
  • Via Manin (via Manin/via Piatti),
  • Madonnina in Prato (via Dandolo/via Luini),
  • Biumo Inferiore (via Cairoli),
  • Giubiano (via Carnia),
  • Villa Augusta (via Bixio),
  • Autosilo Sempione (via Staurenghi/ via Sempione).

Tutti i punti di prelievo delle bici sono consultabili sull’App e sul sito.

Costi del servizio:

Costi abbonamenti:

  • Annuale 20€ + 5€ di prima ricarica obbligatoria;
  • Settimanale: 8€ + 5€ di prima ricarica obbligatoria;
  • Giornaliero: 2€ + 5€ di prima ricarica obbligatoria;
  • 8ForYou: 10€ (pass giornaliero per 8 ore di utilizzo bici a disposizione senza ulteriori tariffazioni- con validità 48 ore);

Costi utilizzo:

biciclette a pedalata assistita:

  • gratuito prima 1⁄2 ora;
  • 2,00 €/ora dalla seconda 1⁄2;

biciclette tradizionali:

  • gratuito prima ora;
  • 2,00 €/ora dalla seconda ora;

 

Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente e per ottenere alcune interessanti statistiche.