Sosta: Permessi

PERMESSO AUTO ELETTRICHE O IBRIDE

Chi possiede un’automobile ibrida o elettrica può parcheggiare GRATUITAMENTE sugli spazi blu di Varese, esponendo copia del libretto di circolazione.
Se si vuole evitare l’esposizione del libretto di circolazione è possibile anche richiedere un pass per auto ibride ed elettriche rilasciato presso gli sportelli di InfoVareseSiMuove.

PERMESSO MAMME

Sei in dolce attesa e risiedi a Varese? Puoi ottenere il Permesso mamme (Pass M)
Il permesso dedicato alle donne in gravidanza e alle neo mamme che consente la sosta gratuita in città. Il permesso è valido alla data di rilascio del certificato medico attestante la gravidanza con indicazione della data presunta del parto e fino al sesto mese (compreso) dopo il parto.
Consente la sosta gratuita sugli stalli blu e sulle aree a disco orario.

Aventi diritto
Donne in stato di gravidanza o madri con figlio/a di età inferiore a sei mesi residenti nel Comune di Varese.

Documenti da presentare:

  • 2 fotografie in formato tessera;
  • certificato medico in originale rilasciato da un medico ginecologico del Servizio Sanitario Nazionale o privato che attesti lo stato di gravidanza in corso con indicazione della data presunta del parto (in visione);
  • Carta di Identità dell’avente diritto (in visione);
  • autocertificazione di nascita del figlio/a (da presentare solo in caso di richiesta del permesso a parto avvenuto o al momento della seconda convalida del permesso).

EMISSIONE TAGLIANDO: € 10,00

Caratteristiche dei permessi
Il permesso Pass M ha validità dalla data di rilascio del certificato medico attestante la gravidanza con indicazione della data presunta del parto e fino al sesto mese (compreso) dopo il parto.

Determinazione del costo dei permesso
Il permesso Pass M è rilasciato in forma gratuita.

 

PERMESSO RESIDENTI E DOMICILIATI

Possono ottenere il Permesso residenti (Vetrofania):


RESIDENTI, DOMICILIATI a Varese, maggiorenni, nelle vie e piazze in cui sono presenti stalli a pagamento compresi nelle 4 aree (Rossa, Azzurra, Blu e Verde) definite dalla Deliberazione di Giunta Comunale n. 95 del 21.2.2017, nelle vie o piazze prive di stalli di sosta e nelle cui adiacenze ci siano vie o piazze con sosta a pagamento, o nell’area pedonale e ZTL del centro cittadino (vedi elenco vie e piazze per cui è consentito il rilascio, allegato alla presente procedura). Sarà cura deldomiciliato richiedente presentare idonea documentazione (contratto di locazione, acquisto, comodato oppure usufrutto di un immobile adibito ad uso abitativo intestato al richiedente oppure autocertificazione che attesti il domicilio per ragioni di servizio derivanti dall’appartenenza all’organico del Ministero dell’Interno o del Ministero della Giustizia).

Documenti richiesti per il rilascio del permesso (da presentare in visione):

RESIDENTE
1. documento di identità del richiedente (in visione)
2. carta di circolazione del veicolo intestato al richiedente o ad un altro membro del nucleo
famigliare (in visione)
3. sottoscrizione del modulo emesso dal sistema dal quale risulti il possesso dei requisiti previsti
dal punto 1a, con indicazione della targa del veicolo di cui si dichiari la disponibilità come
previsto dall’art. 94, comma 4-bis, decreto legislativo 30/4/1992 n. 285 (Codice della Strada)
4. per tutte le altre forme che non rientrano nella casistica di cui ai punti 2 e 3 ( leasing, noleggio a
lungo termine, fringe-benefit cioè un veicolo aziendale concesso in uso esclusivo al dipendente)
occorre presentare documentazione che attesti la disponibilità continuativa del veicolo.
5. contratto di affitto e registrazione (se non proprietario) dell’immobile nel quale sia stabilita la
residenza
6. dati catastali (sezione, foglio, mappale, subalterno) se proprietario dell’immobile nel quale sia
stabilita la residenza
7. In caso di richiesta e ritiro della vetrofania da parte di un delegato del richiedente, occorre
presentare anche fotocopia del documento di identità valido sia del richiedente che del
delegato.

DOMICILIATO
Oltre ai punti elencati in precedenza nella parte “Residente”, il richiedente domiciliato dovrà anche
presentare:
1. Contratto di affitto e registrazione, acquisto (rogito), comodato registrato oppure usufrutto di
un immobile adibito ad uso abitativo.
2. Autocertificazione che attesti il domicilio per ragioni di servizio derivanti dall’appartenenza
all’organico del Ministero dell’Interno o del Ministero della Giustizia.

 

 

Per le modalità del rilascio e del rinnovo visionare il documento: Modalità Attuative 2019

In caso di proprietà di Box di dimensioni non idonee e scoprire se si ha diritto al pass leggi anche Allegato A e Allegato B

Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza utente e per ottenere alcune interessanti statistiche.